In News

Aumentare la durata della batteria del nostro cellulare grazie ai tessuti che indossiamo.
Provate a ripeterlo più di una volta senza sorridere, o -- nel caso in cui siate degli inguaribili scettici -- a ripeterlo senza gridare alla “bufala”.

La Nus (National University of Singapore) si prepara a smentire la vostra diffidenza con un prodotto destinato a cambiare radicalmente il futuro del tech. Un gruppo di ricercatori ha infatti brevettato il cosiddettowireless body sensor network”, un sistema capace di trasmettere dati a un’intensità mille volte superiore rispetto alle normali tecnologie, sfruttando i tessuti che si indossano.

+40 Applicazioni che potenzieranno le tue attività di lead generation

Aumenta numero e qualità dei tuoi lead scegliendo i giusti strumenti

Nello specifico, i ricercatori dell’Università di Singapore hanno individuato una soluzione che permette agli indumenti di dotarsi di elementi conduttivi di tipo metamateriale elettromagnetico, in grado di creare onde elettromagnetiche che si “agganciano” al tessuto conduttivo.

Una soluzione smart che interviene sul processo di trasmissione del segnale.

COME FUNZIONA – Quando si effettua un tentativo di connessione, le onde radio vengono diffuse in tutte le direzioni, con conseguente perdita di energia che viene dispersa in tutta l’area interessata.

Gli svariati tentativi di connessione pregiudicano, di conseguenza, la durata della batteria. Utilizzando il wireless body sensor network”, invece, si ottiene l’effetto opposto. I metamateriali sono in grado di creare onde elettromagnetiche che si associano al tessuto conduttivo, evitando la dispersione delle onde nello spazio circostante.

Di conseguenza, i dispositivi consumano una minore percentuale di carica della batteria e sono in grado di intercettare anche i segnali più deboli.

Ultimo, ma non meno importante, è il vantaggio in termini di tutela della privacy. Eliminando la trasmissione di informazioni verso aree non richieste, si ottiene una comunicazione più mirata che riduce la possibilità di essere intercettati da parte di hacker.

LA BATTERIA CONTINUERA’ AD ESSERE INDISPENSABILE? – Eccoci arrivati al momento del quesito più atteso. Secondo il gruppo di programmatori, la batteria non sarà più uno strumento imprescindibile per l’utilizzo dello smartphone, poiché il nuovo tessuto in metamateriale elettromagnetico permette di ottenere un segnale così forte da rendere concreta la possibilità di ricaricare in wireless.

ECCO IL VIDEO DI PRESENTAZIONE A CURA DELLA National University of Singapore

NUS innovation boosts wireless connectivity 1,000 times | #NUSInnovation

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LE ALTRE NEWS DAL BLOG DI SEMPLISIO

Connetti le tue piattaforme digitali e crea automazioni

Recommended Posts

Lascia un commento